iso

FECONDAZIONE IN VITRO & TRASFERIMENTO EMBRIONALE

La fecondazione in vitro `e consigliabile in caso di infertilita’ di coppie quando tutti gli altri metodi non hanno prodotto alcun risultato.

La prima gravidanza di successo con il metodo di raccolta degli ovuli, fecondazione in vitro (IVF) e trasferimento embionale risale al 1978 in Inghilterra. Tale successo ha segnato l’inizio di un trattamento della sterilita’ rivoluzionario, portando allo sviluppo della nuova tecnologia di riproduzione assistita.

Prima di tutto la fecondazione in vitro `e stata utilizzata nel caso di donne con tube di Fallopio ostruite o non esistenti. Gradualmente il suo utilizzo `e stato esteso anche ad altri casi di infertilita’, quali la bassa produzione di sperma, l’endometriosi, la sterilita’ sine causa cosi come a quei casi in cui tutti gli altri metodi non hanno avuto successo. Oggi viene utilizzata per trattare tutte le cause di infertilita’.

La fecondazione in vitro prevede una serie di fasi. Prima dell’ inizio della procedura, la coppia deve sottoporsi ad una serie di esami medici ed ematici, che sono necessari per aumentare, il piu’ possible, la percentuale di successo della tecnica. Il marito deve dare lo sperma. La donna `e sottoposta a stimolazione ovarica e a raccolta degli ovociti trasvaginale. Successivamente gli ovuli sono fecondati con lo sperma del marito ed una volta fecondati con lo sperma del marito vengono trasferiti in utero.

Per ulteriori informazioni contattateci Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.