iso

I metodi usati per effettuare le analisi genetiche

Il nostro centro per la riproduzione umana è in stretta collaborazione con i migliori centri genetici internazionali e si basa sulla applicazione della metodica di diagnosi genetica preimpianto per il controllo delle malattie geneticamente trasmesse , per l’ anomalie cromosomiche strutturali e per le aneuploidie .

Per la diagnosi delle malattie geneticamente trasmesse si applicano le tecniche di biologia molecolare quali le reazioni a catena della polimerasi ( PCR ).

Per la diagnosi delle anomalie cromosomiche è diffusa la tecnica citogenetica che si basa sulla ibridizazione fluorescente in-situ (FISH). Questa tecnica però, presenta l’ unico svantaggio di avere un numero inferiore di cromosomi che possono essere controllati ( usualmente si prelevano solo i 9 dai 24 cromosomi ).Tale svantaggio non fornisce lo screening integrale sullo stato cromosomico dell’ embrione.

Recentemente è stato applicato un nuovo metodo per aiutare le coppie che appartengono a questa categoria denominato “Diagnosi genetica preimpianto di tutti i cromosomi in base al CGH-ARRAY” ( metodo per l’ibridazione genomica comparativa su microarray ) che permette di controllare tutte le 23 coppie di cromosomi costituenti la cellula umana. Questa tecnica viene effettuata all’ estero e anche nel nostro centro dall’anno 2010.

Nel nostro centro,mediante questa tecnica, nel 2011, ci sono stati I primi neonati.

Grazie al numero sempre in crescita di casi frequenti annuali e alla nostra collaborazione con i vari centri specializzati abbiamo potuto portare questa tecnica ai livelli piu alti nel campo della diagnostica genetica preimpianto garantendo così, nuove soluzioni e supporto totale alle coppie che ne hanno bisogno.

In conclusione la fecondazione assistita dà la possibilità a milioni di coppie sterili di avere un figlio.

E con la tecnica della diagnosi genetica preimpianto viene assicurata la nascita di figli sani.